Venerdì 14 novembre ore 20.45
Sabato 15 novembre ore 20.45
Domenica 16 novembre ore 18.45

info e prenotazioni ROSARIA 366 118 52 54

Ermanno e Giuditta Bellavista , entrambi colpiti da un terribile diabete , sono gli eredi di una nota pasticceria napoletana annessa alla propria casa, dove con loro vive la madre, anch’essa malata di diabete e pressione alta. A causa di questa malattia Ermanno rischia di diventare cieco, ma grazie ad un trapianto diventa l’ignaro beneficiario delle cornee di Carmine, un barbone-filosofo a cui, dopo un incidente, le sono state espiantate illecitamente. La sua vita sta per essere sconvolta dalle rivendicazioni di Carmine e dalla presenza di due barboni- Gelsomina e Memoria- che lo accompagnano.
A questa situazione si aggiunge quella relativa alle subdole congiure familiari, dovute alla presenza di Aldo, pretendente di Giuditta e di Romina interessata amante di Ermanno, mirate al possesso dell’eredità, più volte però minacciata di disconoscimento da parte della madre che tiranneggia sui figli comunicando con un megafono dalla camera da letto.
A completare il quadro si aggiungono gli equivoci comportamentali dei lavoranti della pasticceria: l’avvenente Rosa e lo strambo Sasà.
Una commedia la cui “napoletanità” è garanzia di risate e caratterizzazioni paradossali!
Il ricavato sarà donato alla nostra associazione per l’acquisto dell’Ambulanza dal Naso Rosso.